22 agosto 2017

Urbino (PU), da giovedì 3 a lunedì 14 agosto 2017
Eventi Liveticket

Urbino Plays Jazz Festival 2017 a Urbino

Urbino Plays Jazz Festival 2017

Acquisto biglietti www.liveticket.it/urbinojazz

Con liveticket i possessori del BONUS CULTURA, possono acquistare i biglietti scegliendo la tariffa riservata 18app e Carta Docente, occorre entrare nel singolo evento e scegliere la tariffa dedicata.
18app e carta docente - bonus cultura

9 palchi, 17 concerti, 53 musicisti tra i grandi esponenti del Jazz italiano ed internazionale, senza trascurare i giovani talenti del nostro territorio e non solo; mostre, concerti aperitivo, lezioni aperte, mercatini e altro ancora: per 12 giorni dal 3 al 14 Agosto, Urbino e altre sei Città della Provincia (Apecchio, Piobbico, Mercatello sul Metauro, Pesaro, Sant’Ippolito e Fossombrone) ospiteranno la III edizione di “Urbino Plays Jazz”.

Organizzato da Urbino Jazz Club con il contributo e la collaborazione dell’Assessorato alla cultura del Comune di Urbino, con la Direzione Artistica di Massimo Valentini, Urbino Plays Jazz 2017 dedica questa Edizione del Festival all’ “Anima”.

Anima connesso col Greco ànemos, cioè soffio, vento. Il vento che trasporta, il vento che sparge, una voce che emana aria, il respiro che è motore di vita.

Ed è proprio da Urbino, Città patrimonio mondiale UNESCO e del rinascimento Italiano, che il Festival aprirà con ben tre concerti, ed il primo soffio sarà quello di una giovane cantante, promessa del Jazz Italiano, Monica Giorgietti che, accompagnata da Fabio Zeppettella e Dario Deidda, due icone della Musica Italiana ed internazionale, si esibirà alle 18.45 in Piazza San Francesco, dedica il loro concerto alle composizioni di Bill Evans, musiche completamente rilette in una chiave del tutto moderna, elettrica, melodica ed improvvisata, costruita sulle sonorità delle corde di tre strumenti ben distinti ma complementari.

Alle 21.30 nella monumentale Piazza Duca Federico si esibirà “Anima Mundi”, 60 coristi,

Coro Polifonico Durantino diretto da Simone Spinaci
Coro Polifonico Icense diretto da Guerrino Parri

e nomi ormai noti del Jazz Marchigiano e della musica contemporanea.

Francesco Belfiori – Voce recitante e testi
Peppe Consolmagno – Percussioni e voce
Jean Gambini – Contrabbasso
Claudio Jacomucci – Fisarmonica classica
Simone Spinaci – Chitarra e canto armonico

Suoni e armonie di voci dal mondo Dalla Missa “Criolla”, ai canti popolari emiliani del coro Stelutis, dal tango argentino (Piazzolla), alla musica del sud Africa, passando per il nord Europa e per i Balcani… Un suggestivo e intenso viaggio dell’anima attraverso le tradizioni musicali del mondo.

La prima giornata del festival si concluderà nella suggestiva terrazza del Monastero di Santa Chiara dove il pianista Israeliano Yakir Arbib si esibirà in Piano Solo. (Ingresso 5 euro + 1 euro d.p.)

Yakir Arbib: un talento innato, un prodigio naturale dichiarato fin dai primi anni di vita, coltivato nel tempo anche dallo studio e da tanta ricerca. I suoi concerti sono caratterizzati dall’improvvisazione. Prima di un concerto non chiedetegli cosa suonerà poiché vi risponderà che deciderà sul momento. Può iniziare da un motivo da lui scritto, inventare ex novo oppure coinvolgere il pubblico chiedendo di suggerire un motivo da cui partire per poi reinterpretarlo a suo modo.

Vincitore per 4 anni consecutivi dell’America-Israel Cultural Foundation for young talents, a 19 anni ottiene il Premio Internazionale Massimo Urbani e, nel 2015, a Montreux, l’International Piano Jazz Competition. A 19 anni, riceve una borsa di studio dalla Berklee e a 22 il Techniques Award. Insomma, non potete non esserci.

Il 4 Agosto alle 18.45 in Piazza San Francesco è la volta del solido trio dell’ormai affermato pianista Daniele Gorgone, assieme a lui i suoi fedeli compagni di viaggio, Aldo Zuino al cotrabbasso e Giovanni Paolo Liguori alla batteria

Alle 21.30 salirà sul palco del Cortile di Santa Chiara l’attesissimo Mo Pleausure assieme alla sua band e con una grande ospite Internazionale, la cantante Ivy Chanel. (Ingresso 5 euro + 1 euro d.p.)

Mo Pleausure, polistrumentista di fama mondiale, bassista nell’ultima Band di Ray Charles, ha collaborato con grandi nomi del Jazz, R&B e del Pop come George Duke, Natalie Cole, Dianne Reeves, Christina Aguilera, Jonathan Butler, Rachelle Ferrell, Brian Culbertson, Michael McDonald, Oleta Adams, Chaka Khan, Maxwell, Roberta Flack, and Marcus Miller, Sheila E., e tanti altri, non che tastierista nell’ultimo tour di Michael Jackson

La Statunitense Ivy Chanel, è una cantante, scrittrice e produttore musicale, vincitrice di vari premi internazionali e soprattutto ‘Wind Blows’, album che nel 2012 è stato primo in classifica nel Regno Unito di Amazon New Release Chart ed è stato incluso nel famigerato album di compilation ‘Brownswood Bubbler Seven’ di Giles Peterson.

Il 5 Agosto il festival prosegue alle 18.30 nel Cortile del Collegio Raffaello con un promettente giovane duo, By Polar, formato dalla straordinaria voce della cantante Arianna Cleri e dall’eclettico chitarrista di origini albanesi Patrick Antoniucci. By Polar creano un sound denso e allo stesso tempo minimalista, disegnando un equilibrio tra suoni acustici e sintetici provenienti da diverse influenze (soul, elettronica e jazz). Poli opposti che trovano forza e creatività nelle loro diversità.

La Fisarmonica ed il Clarinetto saranno i padroni alle 21.30 del palco di Santa Chiara, Carmine Ioanna, fisarmonicista e pianista campano, ormai noto nei palchi del Jazz Italiano, assieme a lui la clarinettista e sassofonista Zoe Pia, un duo intenso e pieno di evocazioni popolari, un vero concerto per l’Anima. (Ingresso 5 euro + 1 euro d.p.)

A fine concerto si uniranno a loro musicisti dell’associazione Urbino Jazz Club per una energica Jam Session.

La prima parte del Festival si concluderà il 6 Agosto con due trii che non hanno bisogno di molte presentazioni.

City of Dream con Lorenzo Cominoli alla chitarra, Attilio Zanchi al contrabbasso e Max De Aloe all’armonica e Fisarmonica ore 18.30 Piazza San Francesco

Wonderland, un omaggio tutto Soul a Steve Wonder con Sonia Spinello alla voce, Roberto Olzer al pianoforte e Massimo Valentini al sax soprano e percussioni. (Ingresso 5 euro + 1 euro d.p.)

Durante tutta la durata del festival ci saranno concerti aperitivo dalle 20.00 alle 21.00 nei locali del centro storico (Caffè del Sole, Twenties, Fuori Tema, l’Host)

Giovedì 3 Agosto ore 20.00 fino 21.00 Caffè del Sole

Davide Amati | Guitar solo

Venerdì 4 Agosto ore 20.00 fino 21.00 Twenties Cocktail Bar

“Anima Duo”

Valentini Mazza – voce, Ettore Mazzoli – basso

Sabato 5 Agosto ore 20.00 fino 21.00 Via Mazzini

Sara Jane Ghiotti trio ed allievi del corso di canto

Domenica 6 Agosto ore 20.00 fino 21.00 Via Mazzini

Electric Circus

La seconda parte del festival, Urbino Plays Jazz Around, proseguire la settimana successiva in varie città della provincia di Pesaro Urbino

Lundì 7 Agosto
Apecchio – Via della Madonna ORE 21.00 – Centro Storico – in collaborazione con Comune di Apecchio, Pro Loco Apecchio e Apecchio Città della Birra

Sam Paglia Trio feat Alessandro Scala

Sam Paglia torna al trio degli albori, quello con organo Hammond , chitarra e batteria, l’embrione di funk che negli anni ha generato formazioni più ampie, fino al sestetto, torna a manifestarsi in tutta la sua maturità artistica ed energica del numero perfetto. The king of loungy & funky organ è accompagnato dalla funk guitar di Giuseppe Conte e dalla batteria irresistibile di Michele Iaia.

Sam Paglia – organo Hammond
Giuseppe Conte – chitarra
Michele Iaia – batteria
Alessandro Scala – sassofono

Mercoledì 9 Agosto
Pesaro, Largo Berlino 13 ore 21.00

In collaborazione con Ristorante Gianlò e Comune di Pesaro

L’Anima del Sud America
“Le Donne nella Musica del Sud America”
Omaggio a Mercedes Sosa, Omara Portando e Chabela Vargas

Eréndira Diaz – voce e chitarra
Pedro Mena Peraza – chitarra

Asnaldo Duke Labarrera – percussioni

Giovedì 10 Agosto

ore 21.30 Sant’Ippolito – Evolution Camp via Laghi 3 – Sant’Ippolito PU – In collaborazione con Pro Loco Sant’Ippolito

Waw (We are Witnesses)

“We are Witnesses” è un progetto di improvvisazione musicale e visiva concepito dai musicisti

Massimo Valentini, Federica Ferracuti e dalla disegnatrice Elisa Mossa.

Il cuore della nostra ricerca è l’estemporaneità: essere trasportati degli avvenimenti della nostra contemporaneità, spogliandoli da ogni forma di soggettività per restituirne uno spaccato di vita poetico e onirico che coincida con la sua forma primigenia, denudata da ogni convenzione sociale e razionale. L’intento è quello di congelare in uno spazio definito un momento intimo, senza averlo stabilito precedentemente, attraverso il suono e le immagini.

Quello che ne rimarrà sarà una vera e propria “testimonianza” (da qui il nome del progetto): un documento unico in cui è impresso tutto ciò che è accaduto sulla scena.

L’opera finale (libretto disegnato e cd registrato, entrambi durante la performance) potrà essere acquistata come opera d’arte unica e irripetibile.

Domenica 13 agosto
Mercatello sul Metauro – in collaborazione con Musica e Musica e comune di

Mercatello sul Metauro – Piazza San Francesco – ore 21.15

OU ~ Pisces Crisis

Ou, l’uovo è finalmente tra noi – si è sentito qualcuno, dire che la sua origine sia nel passato – molto lontano peraltro – altri sono convinti che venga dal futuro, come un segnale per la nostra generazione.

È stato visto in un circo, in un jazz club, in fila in un centro commerciale nel periodo natalizio, mentre cantava e rideva con un gruppo di pigmei, mentre partecipava ad un corso di cucina thailandese, e gira voce di un sogno comune e ricorrente in cui suona l’ukulele in una piccola stanza…

Ou è qui e aspetta con la sua psichedelica calma di mostrare a tutti il proprio contenuto. Anche questo oggetto di grandi speculazioni: la prima ipotesi è stata quella di una nuova forma, l’embrione di qualcosa di inaspettato, forse una creatura, forse non catalogabile con i parametri utilizzati fino ad ora – un gruppo di fanatici religiosi crede addirittura che il suo contenuto sia l’origine dell’esistenza stessa. Ou è qui, impassibile a tutto questo, apparentemente immobile nella sua semplice forma, carico di una profonda energia e pronto a comunicare con tutti gli esseri di questo pianeta.

Ersilia Prosperi – composer, arranger, trumpetist
Martina Fadda – voce
Claudio Mosconi – basso
Cristiano De Fabritiis – drum and vibraphone
Andrea Pesce – pianist, coproducer, producer, composer, arranger.

Lunedì 14 Agosto

Fossombrone ore 21.00 – Parco Carloni Via A.Veneracci – Fossombrone PU

In collaborazione con il Comune di Fossombrone

“LAJ Big Band”

La LAJ Big Band nasce all’interno della Libera Accademia de Jazz, laboratorio permanente dedicato alla musica improvvisata dell’Accademia Musicale di Ancona.
Questa formazione muove i primi passi all’inizio del 2015 ed è principalmente composta da ragazzi che frequentano o hanno frequentato la Libera Accademia del Jazz.
La formazione è quella della classica big band: 5 sax, 4 tromboni, 4 trombe più sezione ritmica (batteria, basso, chitarra, piano) con l’aggiunta in alcuni brani, di due vocalist.
Il repertorio è prevalentemente swing con autori come D. Ellington, M. Davis, H. Silver, lasciando però spazio anche al latin e a ritmi più moderni come il funk.
La LAJ Big Band è diretta dal M° Roberto Gazzani.

5 Agosto
Piobbico – Castello Brancaleoni

Matteo Prefumo trio
Il progetto è composto dal giovane virtuoso Matteo Prefumo alla chitarra, Paolo Benedettini al contrabbasso e la talentuosa Laura Klain alla Batteria.

Un repertorio originale con composizioni di Matteo Prefumo, fortemente ispirate a musicisti come Herbie Hancock, Chick Corea, Wayne Shorter.

Urbino Plays Jazz Festival 2017 a Urbino

Urbino Plays Jazz Festival
Centro storico di Urbino
Apecchio – Pesaro – Sant’Ippolito – Mercatello – Fossombrone
www.urbinojazzclub.it

Biglietteria gestita da

Urbino Incoming

Il Urbino Plays Jazz Festival utilizza il Sistema di Biglietteria liveticket
Info su www.liveticket.it– Biglietteria per Festival

Info