22 agosto 2017

Piccolo Teatro Padova, venerdì 21 febbraio 2014

Caviale e lenticchie al Piccolo Teatro di Padova

Rassegna Teatrale “Una Poltrona per Due” 2014 – XIV Edizione

Compagnia Teatrale La Barcaccia di Verona presenta

Caviale e lenticchie

di Scarnicci e Tarabusi
Interpreti: Roberto Puliero, Michela Zanetti, Kety Mazzi, Davide Valieri, Camillo Coronella, Silvia Mantovani, Fernanda Vettorello, Franca Corradini, Nicola Cancian, Paolo Martini, Antonio Toma, Franco Cappa, Giorgio Rosa, Giuseppe Vit
Adattamento originale e regia: Roberto Puliero
Scene: Gino Copelli
Costumi: Kety Mazzi
Musiche originali: Giuliano Crivellente e Giannantonio Mutto

Tecnici luci audio: Franco Sollazzo e Luciano Bonato
Sarta: Elena Cona
Montaggio: Graziano Motta

Servi, buffoni e pitocchi hanno da sempre avuto sulle tavole del palco­scenico la medesima dignità di re, eroi e condottieri. La storia del teatro è felicemente popolata da protagonisti di povera condizione, capaci di ridere delle proprie stesse miserie, e soprattutto pronti, ogni giorno, a reinventarsi la vita.

Di questa festante genia sono evidentemente eredi i bizzarri protagonisti di “Caviale e lenticchie”, componenti d’una famiglia popolare cui le ingegno­se ribalderie del capofamiglia regalano ogni giorno più sogni che denari. All’alba degli anni quaranta, in una riadattata soffitta illuminata dai tetti assolati della città sottostante, le invenzioni del sedicente “commendato­re” Leonida Bagoloni coinvolgono in un unico vortice i sogni un pò repressi della sua donna Valeria e quelli ancora limpidi della figlia Fiorella, le fantasie teatrali della sorella Matilde e le accomodanti astuzie del dirim­pettaio Antonio.

Ad attraversare le loro storie, ci sono anche un figlio stralunato, un mariuo­lo dal cuore tenero, un portinaio sempre alla porta, e persino un nonno a noleggio.

Quando poi a costoro si aggiungono un emozionabile giovinetto dell’alta società con tanto di mamma-Contessa apprensiva, una Contessina alla gioiosa scoperta delle altrui sofferenze, un Barone un pò tirchio e un subdo­lo tutore, tutti improvvisamente si ritrovano immersi in una appassionante trama a tinte gialle, con contorno di spari e sussulti, apparizioni e misteri.

La commedia allora festosamente esplode, lambisce i confini della farsa, dispensa ininterrottamente comicità ed emozioni mescolando teatro e vita, finzione e realtà. E, prima che si spengano le luci della ribalta, regala al termine un “lieto fine” che lascia in realtà tutto come prima, e ciascuno ancora una volta proteso a rincorrere e coltivare i suoi sogni.

La commedia, qui originalmente riadattata da “La Barcaccia” con lo sguardo attento ai ben più frenetici ritmi del nostro tempo, è stata scritta nel ’56 da Scarnicci e Tarabusi, due maestri del nostro teatro leggero e di rivista, che hanno visto peraltro questa loro rarissima opera in prosa rap­presentata un pò ovunque e tradotta in molte lingue, dall’inglese al fran­cese, sino al russo e al giapponese. Essa rappresenta un esempio signifi­cativo di quell’alto artigianato teatrale, purtroppo sconosciuto alla gran parte degli autori di oggi: unica effettiva àncora di salvezza, a nostro avvi­so, per un teatro di prosa non più condannato soltanto a ripetere se stesso o confuso con esibizioni monologanti o sperimentazioni di retroguardia, bensì degno ancora delle sue origini e della sua storia scintillante.

Inizio spettacolo ore 21.15
N.B. l’ingresso in sala non sara’ consentito dopo l’inizio dello spettacolo  nemmeno  a chi fosse in possesso di biglietti acquistati in prevendita.

Info e biglietti:
INTERI € 6,00 + diritti di prevendita
RIDOTTI € 5,00 + diritti di prevendita
(riduzione prevista per associati, over 65 e studenti fino a 26 anni).

www.piccolo-padova.it

PICCOLO TEATRO DON BOSCO
Via Asolo n.2 zona Paltana,
Padova
Tel. 049.8827288
Fax 049.8827470
info@piccolo-padova.it

Il Piccolo Teatro di Padova utilizza il Sistema di Biglietteria liveticket.
Info su www.liveticket.it – biglietteria per teatro

Info