22 agosto 2017

Palazzo Riso, Museo Regionale d’Arte Contemporanea della Sicilia, Palermo, 22-23 aprile 2015

"Così parlò Zarathustra" al Museo Riso di Palermo

Così parlò Zarathustra
Drammaturgia e Regia MatteoTarasco
con Lara Balbo , Sara Sartini , Valentina De Giovanni

Prima nazionale

Acquisto biglietto online

(seminario 22,23 ) dalle 15,oo alle 19,30
(performance 22,23 ) ore 21,15

#contemporaneosensibile

Mettere in scena Così parlò Zarathustra, per la prima volta dalla sua pubblicazione nel 1885, vuole essere un tentativo di raccontare l’odierno spaesamento quotidiano di una generazione incompresa, un tentativo per riacquistare, attraverso la fascinazione del palcoscenico, i valori della parola poetica, che crediamo oggi debba imporsi su altri linguaggi che spiegano, ma non insegnano il senso. Mettere in scena Così parlò Zarathustra significa essere appassionati, e per mettere Così parlò Zarathustra dentro la scena del teatro siamo costretti ad essere fisici, nemmeno corporei o corporali, ma fisici e primitivi, “naturali”, per essere lo specchio distorto di una nuova barbarie che avanza.
Ma dobbiamo anche ricordare che le parole bruciano, che le parole si fanno carne mentre noi parliamo e quindi anche parlare, anche raccontare una storia è un gesto fisico. Oggi sembra che la lingua abbia perduto la sua Physis, la lingua oggi non è più del cuore, come diceva Paracelso, ma della mente, di Nuos. La parola soccombe nelle paralizzanti spire dell’ossessione, comunicativa, stritolata da un’angoscia semantica. La stessa angoscia che pervade il testo sacro di Nietzsche.

Info costi biglietto
Ridotto per OVER 65 e Studenti – Al botteghino verranno verificati i requisiti per l’acquisto del biglietto ridotto.
L’ingresso al MUSEO RISO di €. 3,00 dovrà essere pagato direttamente alla biglietteria del Museo.

contemporaneo sensibile

Il palcoscenico e l’arte si incontrano e si fondono in Contemporaneo Sensibile, il progetto ideato e diretto dal regista e coreografo Aurelio Gatti – realizzato insieme con Riso, Museo Regionale d’Arte Contemporanea della Sicilia – dedicato ai nuovi linguaggi della scena.

Nella grande sala del secondo piano di Palazzo Belmonte Riso, dove è ospitata l’installazione site specific di Jannis Kounellis, si svolgerà un programma interamente dedicato ai “meticciaggi e contaminazioni” della scena: danza, teatro, musica e arti visive. Non più linguaggi a sé, ma espressione di un’originale ricerca in cui l’autore/interprete genera una visione inedita, aprendo un’altra prospettiva.

Palazzo Riso, Museo Regionale d’Arte Contemporanea della Sicilia, Palermo

Quella tra Palazzo Riso e “Contemporaneo sensibile” è una collaborazione che allarga gli orizzonti verso i molteplici linguaggi dell’arte come sostenuto dal direttore Valeria Li Vigni: «Sto cercando di avviare una strategia di apertura, di collaborazioni e di convenzioni, al fine di creare una condivisione dei percorsi dell’arte contemporanea con la logica del “fare rete” territoriale intorno al Riso, unico Museo Regionale di Arte Contemporanea,  la cui funzione primaria è quella di sviluppare, promuovere e divulgare la cultura contemporanea. Un Museo che vorrei fosse aperto a tutti, vivo, pieno di attività trasversali».

Palazzo Belmonte Riso, Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea della Sicilia
Corso Vittorio Emanuele, 365
Palermo
www.palazzoriso.it

Ideazione e realizzazione
CapuAntica Festival
contemporaneosensibile.blogspot.it
 www.facebook.com/contemporaneo.sensisibile

La Rassegna Contemporaneo Sensibile al Museo Riso di Palermo utilizza il Sistema di Biglietteria Liveticket.
Info su www.liveticket.it – biglietteria per teatro


Info