22 settembre 2017

Teatro Forma, Bari, giovedì 19 maggio 2016

Duo Bearzatti - Morena al Teatro Forma di Bari

Duo Francesco Bearzatti e Carlo Morena

Acquisto biglietto online

Francesco Bearzatti sax tenore & soprano, clarinetto

Diplomatosi in clarinetto, si è perfezionato in seguito studiando con George Coleman a New York. Ha vinto il 1° Premio al concorso per soli sax tenori a Castiglioncello (LI). Ha lavorato nei seguenti gruppi: Valery Ponomarev Universal Language, Charles Persip Orchestra, Simone Guiducci Gramelot Ensemble, Marc Abrams Four, Kaiser Lupowitz Trio, The Organ Trio, Kepto Orchestra, C:C: Orchestra, Renato Chicco 4tet, Giovanni Mazzarino 4tet, Gaetano Riccobono 5tet, Alessandro Zampini, Zero Orchestra, Bruno Cesselli 4tet, Andrea Massaria 5tet con Flavio Boltro, Pentagono, Gaetano Valli 5tet, Claudio Cusmano 5tet con Roberto Gatto, Beggio-Ciancaglini 4tet, Pietro Tonolo “Disguise”, Aldo Romano “Because of Bechet”, Emanuele Maniscalco trio. Come freelance ha collaborato con J.Lovano, B.Morris, D.Irvin, L.Parker, L.Hayes, R.Eubans, B.Riley, T.Kirkpatrik, D.Bennet, K.Wheeler, R.Brecker, M.Murphy, M.Hendrix, G.Telesforo, P.Birro, J.Cartwight, P.Tonolo, G.Cazzola, M.Negri, K.Rosenwinkel, M.Tamburini, R.Bonisolo, L.Patruno, R.Mussolini, N.Stilo, F.Bosso, T.Harrell, E.Zigmund, S.Battaglia, B.Trotignon. E’ membro del quintetto di Aldo Romano e del quartetto di Giovanni Mazzarino, nonché leader del Tinissima Quartet, accanto a Giovanni Falzone, Danilo Gallo e Zeno De Rossi. Il loro primo disco “Suite for Tina Modotti” è stato il più recensito del 2009 e il gruppo si è esibito in oltre 200 concerti in tutto il mondo.

Carlo Morena pianoforte
Ha iniziato presto ad ascoltare musica, a cantare e poi a suonare. Si e’ diplomato in Pianoforte e successivamente in Musica Jazz. Ha studiato con Giuseppe Cantarelli, che nella sua alterigia ‘classica’ ascoltava rapito gli Art Ensemble of Chicago e gli ha organizzato il primo concerto di Jazz; con Gerardo Iacoucci, arrangiatore e pianista tristaniano al quale deve molto più di quello che lui immagina; Enrico Pieranunzi, primo artista internazionale dello strumento che ha avuto l’onore di frequentare ed anche primo vero e proprio ‘censore’ (il Superego per antonomasia); Franco D’Andrea, il fautore dell’ “osate!” (l’Es); Alvaro Is Rojas, l’armonizzatore esasperato; Mulgrew Miller, la tradizione nera, roots e poi ancora roots, ma in un modo tutto suo; Walter Norris, suo padre pianistico a Berlino. Ha vissuto a Siena, a Barcellona, a Madrid, a Lisbona e a Berlino. Ha avuto la fortuna e la gioia di suonare con splendidi musicisti. Tra essi, i trombettisti Kenny Wheeler, Enrico Rava, Paolo Fresu, Giovanni Falzone, Flavio Boltro, Jimmy Owens, John Eckert, Gerard Presencer, Marco Tamburini, Alberto Mandarini, Fabio Morgera, Laurent Filipe, Joao Moreira, Chris Kase e Dave Defries; i sassofonisti Charlie Mariano, Dave Liebman, Paul Jeffrey, Bob Mintzer, Alan Skidmore, Steve Slagle, Bob Mover, Ricky Ford, Donald Harrison, Gary Smulyan, Thomas Chapin, Turk Mauro, Bill Pierce, Rich Perry, Rick Margitza, Maurizio Giammarco, Daniele Cavallanti, Riccardo Luppi, Tino Tracanna, Roberto Ottaviano, Pietro Tonolo, Achille Succi, Francesco Bearzatti,Giulio Visibelli, Julian Arguelles, Iain Ballamy, Jan von Klewitz, Jorge Pardo, Perico Sambeat, Bart Defoort, Bo van der Werf, Frank Vaganeè, Daniel Erdmann, Francois Thebèrge, Bob Sands, Greg Lyons, Gilad Atzmon e Stefano D’Anna; i trombonisti Giancarlo Schiaffini, Ed Neumeister e Roberto Rossi; il clarinettista Don Byron; il cornista Tom Varner; il fagottista Michael Rabinowitz; il bandoneonista Pablo Mainetti; i cantanti Sergio Godinho, Jay Clayton, Tiziana Ghiglioni, Maria Pia De Vito, Gianna Montecalvo, Mayte Martìn, Deborah Brown, Elsa Soares, Lica Ceccato, Jacobien Vlasman, Kara Johnstad, Lina Sastri, Danila Satragno e Laura Fedele; i chitarristi John Abercrombie, Kurt Rosenwinkel, Tomaso Lama, Riccardo Bianchi, Pietro Condorelli, Prince Robinson, Jordi Bonell Joan Sanmartì, Vasco Agostinho e Giorgio Crobu; i vibrafonisti Wolfgang Lackerschmidt, Andrea Dulbecco e Francesco Pinetti; i contrabbassisti Bill Crow, Arild Andersen, Paolino Dalla Porta, Furio Di Castri, Ares Tavolazzi, James Genus, Piero Leveratto, Attilio Zanchi, Roberto Bonati, Paolo Damiani, Thomas Stabenow, Dietmar Führ, Jordi Gaspar, Carlos Bica, Bernardo Moreira, Carlos Barreto, Tito Mangialajo Rantzer, Johannes Gunkel, Stefano Dall’Ora e Mario Rossy; i batteristi Barry Altschul, Jeff Hirshfield, Jeff Ballard, Manu Roche, John Betsch, Jorge Rossy, David Xirgu, Marc Miralta, Jamey Haddad, Antonio Sanchez, Diego Voglino, Roberto Gatto, Massimo Manzi, Roberto Dani, Michael Kersting, Harvey Sorgen, Ferdinando Faraò, Tiziano Tononi, Nicola Stranieri, Tony Arco, Luigi Bonafede e Aldo Romano. Ha un trio newyorkese, dal 1990, con i suoi amici Joe Fonda al contrabbasso e George Schuller alla batteria. Lavora con un trio europeo con due partners di assoluto valore, il contrabbassista russo Yuri Goloubev ed il batterista israeliano Asaf Sirkis. Ha un trio italiano con lo stesso Yuri Goloubev al contrabbasso ed il talentuosissimo Michele Salgarello alla batteria. Ha un duo con il magnifico sassofonista inglese Iain Ballamy. Ha avuto un duo di grande prestigio con Charlie Mariano, uomo e sassofonista di prim’ordine.

Inizio concerto ore 21.00

Info e biglietti
www.nelgiocodeljazz.it
tel 338.  9031130
339 .7084423
Centro Musica Bari, 080/5211777

Teatro Forma
Via Giuseppe Fanelli, 206
Bari
www.teatroforma.org

A.C.M. NEL GIOCO DEL JAZZ utilizza il Sistema di Biglietteria Liveticket.
Info su www.liveticket.itBiglietteria per Concerti

Info