18 ottobre 2017

Palazzo Revoltella, Trieste, dal 13 novembre 2014 all’11 gennaio 2015

Enzo Cogno “Antinomie” al Museo Revoltella di Trieste

 “Antinomie” di Enzo Cogno al Museo Revoltella

Giovedì 13 novembre 2014 alle ore 18 al Museo Revoltella di Trieste si inaugura la mostra Enzo Cogno, Antinomie.  Con questa iniziativa il  Comune di Trieste e il Museo Revoltella rendono omaggio ad un importante artista ed operatore culturale. La pittura, l’insegnamento, il design, la scenografia sono i diversi settori in cui l’artista sì è espresso.

La mostra presenta una trentina di opere intitolate “Antinomie plastiche”, legate alla sua produzione degli anni ‘60.

Curatore della mostra e del catalogo che viene contestualmente presentato è Carlo de Incontrera; il volume ricco di contributi critici, definisce la poetica dell’artista, il suo operato poliedrico e offre uno spaccato sul panorama artistico di un’epoca di neo-avanguardia, estremamente vivace e ricca di sperimentazioni.

Scrive Maria Masau Dan nella prefazione del catalogo: “Sono passati esattamente vent’anni da quando, alla fine 
del 1994, Enzo Cogno ha esposto per la prima volta al Museo Revoltella in una mostra che si intitolava Anni fantastici. 
Arte a Trieste 1948-1972 ed era, di fatto, l’evento con cui l’istituzione, riaperta da pochissimo dopo una lunga opera 
di ampliamento, iniziava un percorso di ricerca che avrebbe 
in seguito approfondito molte figure importanti del secondo Novecento, da Perizi a Spacal, da Chersicla a Palcic, 
da Predonzani a Schiozzi.

(…) Prevaleva anche in quella mostra ciò che emerge nei testi di questo catalogo, cioè la forza 
del gruppo, benché a formarlo e a renderlo così indipendente 
e produttivo fossero state delle straordinarie personalità individuali. Se l’omaggio a Miela Reina occupava lo spazio più ampio e resta tra i ricordi più indelebili di quella mostra, una presenza più discreta era quella di Enzo Cogno, 
anche perché non era stato facile né convincerlo a partecipare né trovare delle opere.

In capo al Museo Revoltella è rimasto perciò una sorta di debito morale ma anche la sensazione di non poter lasciare intentato il proposito di superare la ritrosia di Enzo Cogno, 
e di destinargli un capitolo tutto suo nella storia del secondo Novecento.”

La mostra sarà visitabile fino a domenica 11 gennaio 2015 [Tratto dal sito: www.museorevoltella.it ]

Museo Revoltella Trieste

Comune di Trieste
Museo Revoltella
27, Via Diaz
34123 Trieste
T.040 675 4350 / 4158
F. 040 675 4137
www.museorevoltella.it

Il Museo Revoltella della Città di Trieste  utilizza il Sistema di Biglietteria liveticket.
Info su www.liveticket.it – biglietteria musei

Info