22 luglio 2017

Sassi di Matera, aperto tutto l’anno

Le Chiese Rupestri nei Sassi di Matera

MADONNA DE IDRIS – SAN GIOVANNI IN MONTERRONE

SANTA LUCIA ALLE MALVE

SAN PIETRO BARISANO

Chiesa di Santa Maria di Idris

La Chiesa di Santa Maria di Idris, si trova a Matera, all’interno dei Sassi. Si tratta di una chiesa rupestre.
È situata nella parte alta del Monterrone, una grossa rupe calcarea che si erge nel mezzo del Sasso Caveoso; vi si arriva attraverso una rampa di scale vicina alla chiesa rupestre di Santa Lucia alle Malve, nelle vicinanze di San Pietro Caveoso.
Il nome Idris deriva dal greco Odigitria, colei che mostra la via, oppure dall’acqua che sgorgava da quella roccia.La posizione è stupenda e offre un panorama unico, sulla città e sulla Gravina.

San Giovanni in Monterrone

La chiesa di Santa Maria de Idris risale al Tre-Quattrocento e fa parte di un complesso rupestre che comprende anche la più antica cripta, dedicata a San Giovanni in Monterrone. Questa cripta è importante per gli affreschi che conserva e che vanno dal XII al XVII secolo.
Le due chiese sono comunicanti.
Santa Lucia alle Malve

La chiesa rupestre di Santa Lucia alle Malve è il primo insediamento monastico femminile dell’Ordine benedettino, risalente all’ VIII secolo, ed il più importante nella storia della città di Matera.
Una comunità che attraverso le sue tre successive sedi monacali di Santa Lucia alle Malve, di Santa Lucia alla Civita e Santa Lucia al Piano è stata parte integrante della vita di Matera seguendone lo sviluppo storico-urbanistico nel corso di un millennio.

Il fronte esterno dell’ex complesso monastico si sviluppa lungo la parete rocciosa con una serie di accessi che immettono in altrettante cavità interne. Gli ambienti della Comunità si identificano per la sua presenza, in alto scolpiti a rilievo, dalla simbologia del martirio di Santa Lucia: il calice con i due occhi della Santa.

L’entrata della chiesa, sulla destra del complesso, è evidenziata da squadrati blocchi di tufo che ne disegnano la linea terminanti con un arco acuto sul cui fondo, entro una lunetta, è posto il simbolo liturgico della Santa.
Una CHIESA IN RUPE di notevoli dimensioni che si sviluppa in tre distinte navate che pur avendo subito pesanti stravolgimenti, dopo l’abbandono da parte della comunità monastica, ha lasciato tanti di quei segni da consentire, con un pizzico di fantasia, di ricostruirne lo sviluppo planimetrico ed architettonico.
Di grande importanza storico-artistica gli AFFRESCHI che ancora in parte decorano le pareti della navata, tornati, dopo i restauri, all’originale splendore tra i più importanti LA MADONNA DEL LATTE datata intorno al 1270.

Chiesa di San Pietro Barisano

La Chiesa di San Pietro Barisano è un perfetto esempio della tipica struttura architettonica dei Sassi: ha una facciata costruita in tufo, ma l’interno è quasi completamente scavato.
La chiesa risale all’anno mille ed era conosciuta come San Pietro in Veteribus, ma la facciata che ci presenta oggi risale al 1755 , come ci mostra un’iscrizione su di essa, anno in cui la chiesa fu ristrutturata e in parte modificata.
ORARIO DI APERTURA CHIESE RUPESTRI

MADONNA DE IDRIS – SAN GIOVANNI IN MONTERRONE
SANTA LUCIA ALLE MALVE
Dal 1° al 31 agosto è prevista l’apertura straordinaria e notturna di Madonna de Idris: tutti i giorni, dalle 10.00 alle 22.00, tranne il lunedì, giorno in cui la Madonna de Idris resterà aperta dalle 14,30 alle 22,00.

Dal 1° agosto al 31 ottobre 2012, dal martedi al sabato (ingresso € 1), dalle ore 10.00 alle 13.00, sarà possibile visitare la Cripta di San Giuliano, in Sant’Agostino.

Dal 1° aprile al 1° novembre sarà garantita l’apertura delle chiese rupestri di Santa Lucia alle Malve, Madonna de Idris, San Giovanni in Monterrone e San Pietro Barisano secondo i seguenti orari:

Dal martedì alla domenica: dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Lunedì pomeriggio: dalle ore 14.30 alle ore 19.00
Chiusura: il lunedì mattina, tranne S. Lucia alle Malve

Qualora una festività coincida con il lunedì, le chiese resteranno aperte anche in mattinata.
Le chiese resteranno chiuse il giorno 2 luglio, festa patronale di Maria SS.ma della Bruna.

Orari di apertura dal 2 Novembre al 31 Marzo
Dal Martedì alla domenica: dalle ore 10,30 alle 13,30
Chiusura il lunedì (escluso i giorni festivi) e il 25 dicembre.
BIGLIETTO D’INGRESSO 3 siti  € 6.00 (Madonna de Idris e S. Giovanni in Monterrone – Santa Lucia
alle Malve – San Pietro Barisano)
BIGLIETTO D’INGRESSO 2 siti  € 5.00 (Madonna de Idris e S. Giovanni in Monterrone – Santa Lucia
alle Malve)
BIGLIETTO D’INGRESSO 1 sito € 3.00 (Madonna de Idris e S. Giovanni in Monterrone o Santa
Lucia alle Malve o San Pietro Barisano)
BIGLIETTO D’INGRESSO  RIDOTTO – 3 SITI € 4,50 – 2 SITI € 3,50 – 1 SITO € 2,00 per:
–              Bambini dai 7  ai 14 anni
–              Gruppi minimo 25 persone
–              Scolaresche
–              Over 70
–              Studenti in Beni Culturali ed Architettura
–              Diversamente abili
INGRESSO GRATUITO:
–              Guide e accompagnatori  turistici autorizzati
–              Bambini dai 0  ai 6 anni

Le tariffe ridotte o gratuite potranno essere applicate esclusivamente pevia esibizione di documento giustificativo.
Per informazioni e prenotazioni contattare la Cooperativa Oltre l’Arte al 3279803776 oppure all’email info@oltrelartematera.it.- biglietteria c/o Santa Lucia alle Malve e Madonna de Idris.

http://www.oltrelartematera.it/

Il Circuito Chiese Rupestri di Matera utilizza il Sistema di Biglietteria liveticket
www.liveticket.it – biglietteria musei

Info